Chi?

Wednesday, November 03, 2010

Microblogging #2

Il [microblogging] ha il vantaggio di indicarvi il pensierino centrale, così non vi confondete col resto e potete usare il vocabolarietto figurato, avete presente i libretti dove c’è scritto [m-u-c-ca] e accanto c’è disegnata [la mucca]. Vi aiuto ancora [padella] [tartaruga] [transustanziazione]. Dicevo, tanti minipost su altrettanti miniavvenimenti, per esempio [i Dag för Dag come gruppo di supporto], lei Mata Hari in postgravidanza, lui sudato fradicio e la barba fulgida, che si è capito che [la barba fa assolutamente tendenza uomo duemilaedieci], e io sto troppo sul pezzo, difatti ho la brand new barba e i Dag för Dag ve li postai qualche compilation addietro, giusto per mettere i puntini sulle ö. Come suonano? Suonano come [Echo & the Bunnymen], che siamo d’accordo va benissimo per aprire la serata agli Shout Out Louds, che invece suonano un po’ come [Aztec Camera] e un po’ come [i Cure di Friday I’m in love]. I Cure, siamo d’accordo, sono un ottimo test per dividere le persone tra quelle che capiscono di musica e quelle che boh ma i Cure non sanno suonare la chitarra [grazie amici ora parlate un po’ della gnocca].



Nella foto, il concorso di selezione del personale alla Commissione Europea


4 comments:

vinz_745 said...

Quelli a cui piacevano I cure ne capiscono di musica?!
Pensa allora che culo che ho avuto!
Non lo sapevo che non sanno suonare la chitarra....

Belguglielmo said...

Vinz non mi è chiaro se ti devo mettere tra i buoni o i cattivi. Sappi che qui Robert Smith è una divinità (è che qui si è politeisti).

andima said...

proprio a "Friday I’m in love" sono legatissimo cacchio da un venerdì dublinese!
I vecchi Smashing Pumpkins vanno bene? Ma quelli prima della divisione pero', tra disarm, 1979 e today.

Belguglielmo said...

Andi, io tutto il grunge e quello che ci girava attorno lo trovavo bruttissimissimo, Pearl Jam compresi. Sono stato sempre a favore della sponda Britannica. Però salvo 1979 e Curtney Love.